Maria Concetta Cacciola, un suicidio poco credibile

Maria Concetta Cacciola

di LUCIA PALMERINI

Maria Concetta Cacciola era una pentita, o meglio aveva rinnegato tutta la sua famiglia appartenente alla ‘ndrangheta. Una donna che si era ribellata al triste destino di nascere figlia di criminali.

Aveva testimoniato contro le cosche più importanti e spietate calabresi. Aveva rinnegato la sua famiglia, i parenti più stretti, il marito tutt’ora detenuto in carcere, aveva denunciato traffici e affari illeciti. E la famiglia l’aveva ripudiata, il padre le aveva puntato una pistola alla testa minacciandola di non far richiesta di divorzio, ed in ogni modo avevano cercato di farla ritrattare. Fogli con la sua firma falsa, dichiarazioni non sue ma create a tavolino in cui lei avrebbe rinnegato tutto.

Maria Concetta Cacciola non si è fatta intimorire, ha continuato il suo cammino nella legalità, era entrata a far parte del programma di protezione. Ma Maria Concetta era soprattutto una mamma che per riprendersi i suoi tre figli era tornata nella sua natia Rosarno. E proprio tornata a Rosarno entra in scena il suicidio. Esce dal bagno dopo aver ingerito acido muriatico.

Oggi quel fantomatico suicidio diventa omicidio, di cui sono accusati il padre, la madre, il fratello ed altri componenti del clan.

Annunci
Tagged with: , , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Cronache, Interni, Politica, Scritti da Lucia Palmerini, Società
One comment on “Maria Concetta Cacciola, un suicidio poco credibile
  1. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About me

Classe 1984, nata e cresciuta a Roma, a Siena mi sono laureata in scienze economiche, sono stata con l’Erasmus in Germania, il Socrates in Francia, e con una Borsa di Studo negli USA a New York per seguire per 6 mesi il PhD in Economics; parlo italiano, inglese e tedesco, provo ad imparare l’arabo ed il portoghese.

L’Italia è il Paese in cui ho scelto di vivere per tutta la mia vita e che amo profondamente, anche se mi piacerebbe migliorarlo.

"E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca." (O. Fallaci)

Twitter
Follow luciapalmerini on Twitter

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Galleria Fotografica
Blog Stats
  • 59,709 hits
Paperblog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: