Il reality in tribunale

di LUCIA PALMERINI

Assolti per non aver commesso il fatto. Questa la sentenza della Corte di Appello di Perugia su Amanda Knox e Raffaele Sollecito arrivata dopo più di 11 ore di Camera di Consiglio.

Assolti per non aver commesso il reato di omocidio, porto di coltello, violenza sessuale, furto, simulazione di reato.  Assolti perchè non esisteva uno stralcio di prova, o perchè la difesa capeggiata dall’Onorevole Bongiorno è stata impeccabile. Assolti dalla giustizia italiana ed ingiustamente detenuti per quattro lunghi ed infiniti anni. Finalmente liberi di guardare il cielo, il  mare, di tornare alla loro vita.

Perugia il set naturale di questo film, che assomiglia in realtà più ad un grande fratello giudiziario, in cui gli imputati diventano protagonisti, le loro emozioni prontamente messe in prima pagina insieme alla descrizione minuziosa della giornata tipo, dell’ intimo preferito 0 del nuovo taglio di capelli. Nulla viene lasciato dietro le quinte, ogni dettaglio, anche il più insignificante, diventa scoop e colpo di scena, perfettamente montato in video strappalacrime mandati in onda in prima serata, in telegiornali, in talk show, in ogni tipo di programma televisivo.

E come in ogni reality, il pubblico si affeziona, tifa, segue con trepidazione ogni puntata e si accalca fuori dalla porta a gridare con cori da stadio all’elimazione del concorrente o alla sua vittoria. Ma la porta non è quella del grande fratello, ma quella del tribunale di Perugia e la storia è quella di una giovane ragazza di vent’anni barbaramente uccisa e violentata. Un fattaccio di cronaca, triste e brutale, squallido come il reality che ne è seguito.

Così come è squallida la sentenza di condanna dei cittadini, nei confronti di due dei tre imputati, nonostante l’assoluzione di una corte d’appello. Ma questa è solo la conseguenza di come i media ed i giornalisti hanno trattato la vicenda senza preoccuparsi di restare nei parametri del diritto di cronaca e non scadere in un grande fratello giudiziario.

Purtroppo la storia non insegna, come Amanda e Raffaele, anche Annamaria Franzoni è stata accusata e condannata ancor prima di un qualunque processo. L’occhio del grande fratello ha seguito con morbosa attenzione i casi di Yara e Sarah, ancora senza colpevoli. E da ultimo il caso Melania Rea, che ha reso orfana una bambina di 4 anni sia di madre (barbaramente uccisa) che di padre, accusato dell’omicidio ed incarcerato senza un processo che si sia svolto, con indagini ancora in corso e giudicato un mostro dall’opinione pubblica.

Ma la colpa è anche di un sistema giudiziario lento ed obsoleto, che lascia in carcere una persona per anni prima di una sentenza di appello. Un sistema i cui tempi, lunghi e snervanti, non combaciano con quelli televisivi, veloci e sempre alla ricerca del colpo di scena. E quindi si cerca nel dettaglio personale e privato la notizia scoop, perchè lo show must go on.

Annunci
Pubblicato su Cronache, Interni, Scritti da Lucia Palmerini, Società

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About me

Classe 1984, nata e cresciuta a Roma, a Siena mi sono laureata in scienze economiche, sono stata con l’Erasmus in Germania, il Socrates in Francia, e con una Borsa di Studo negli USA a New York per seguire per 6 mesi il PhD in Economics; parlo italiano, inglese e tedesco, provo ad imparare l’arabo ed il portoghese.

L’Italia è il Paese in cui ho scelto di vivere per tutta la mia vita e che amo profondamente, anche se mi piacerebbe migliorarlo.

"E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca." (O. Fallaci)

Twitter
Follow luciapalmerini on Twitter

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Galleria Fotografica
Blog Stats
  • 59,708 hits
Paperblog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: