Liu Xiaobo Nobel per la Pace 2010der4

di LUCIA PALMERINI

Liu Xiaobo, dissidente cinese, viene premiato oggi con il Nobel per la Pace 2010, ma non puo’ riceverlo in quanto condannato a 11 anni di reclusione per le «attività sovversive nei confronti dello stato e per il rovesciamento del sistema socialista cinese». Vorrei ricordarlo oggi con le parole che avrebbe voluto pronunciare il giorno del verdetto davanti ai giudici e per le quali non ha mai ricevuto l’autorizzazione:

” I valori espressi in Charta 08 e le riforme politiche proposte hanno come obiettivo di lungo periodo uno stato federale che sia libero e democratico, attraverso 19 proposte di riforme, graduali e pacifiche. Dato che le riforme attualmente in corso hanno molte carenze, noi abbiamo chiesto al partito che governa di camminare su due piedi anziché su uno solo, portando avanti tanto le riforme politiche, quanto quelle economiche.

Questo è il modo con il quale una società civile spinge affinché il suo governo gli ceda una parte del potere, con pressioni dal basso per chiedere al governo di mettere in atto dei cambiamenti dall’alto. In questo modo il governo e la società civile possono lavorare insieme, in una cooperazione soddisfacente e realizzare velocemente il sogno di un governo costituzionale, anelato dai cinesi per 100 anni. (…) Negli ultimi vent’anni mi sono sempre opposto sia a cambiamenti improvvisi, sia a rivoluzioni violente”.

Advertisements
Pubblicato su Cultura, Esteri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About me

Classe 1984, nata e cresciuta a Roma, a Siena mi sono laureata in scienze economiche, sono stata con l’Erasmus in Germania, il Socrates in Francia, e con una Borsa di Studo negli USA a New York per seguire per 6 mesi il PhD in Economics; parlo italiano, inglese e tedesco, provo ad imparare l’arabo ed il portoghese.

L’Italia è il Paese in cui ho scelto di vivere per tutta la mia vita e che amo profondamente, anche se mi piacerebbe migliorarlo.

"E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca." (O. Fallaci)

Twitter
Follow luciapalmerini on Twitter

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Galleria Fotografica
Altre foto
Blog Stats
  • 58,482 hits
Paperblog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: