Violenza sulle donne: 48 ore da incubo

di IL MESSAGGERO

ROMA (31 agosto) – Violenza sulle donne, 48 ore drammatiche con quattro gravissimi episodi, tutti con la stessa matrice: la vendetta di ex fidanzati o spasimanti rifiutati. Da Torino a Milano, da Bergamo a Salerno la lunga striscia di violenza iniziata proprio nel capoluogo piemontese dove, alla fermata di un autobus, una ragazza è stata sfregiata con l’acido due giorni fa da uno spasimante respinto. Oggi a Milano una giovane peruviana è stata ferita al volto con un coltello dall’ex, e a Bergamo un marocchino ha accoltellato al ventre la fidanzata incinta facendole perdere il bimbo che aveva in grembo. Infine nel salernitano un uomo ha investito l’ex fidanzata e non contento e sceso dall’auto massacrandola a calci.

Torino, il corteggiatore marocchino respinto ha usato l’acido muriatico. Ormai non ci sono più dubbi: un corteggiatore respinto ha sfigurato il volto con l’acido muriatico di Hasna Beniliha, la marocchina di 19 anni che si trova ancora in ospedale a Torino e probabilmente perderà un occhio.

I carabinieri della compagnia Oltredora hanno arrestato, su ordine di custodia cautelare emesso dal pubblico ministero Paolo Borgna, Abderrahim Soufi, marocchino di 23 anni, pluripregiudicato e senza fissa dimora. È stato rintracciato alla stazione di Asti, mentre stava salendo su un treno diretto a Napoli insieme a un connazionale. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, da tempo corteggiava la ragazza in modo insistente, venendo però sempre respinto. Fino a giovedì sera quando, dopo averla minacciata telefonicamente di aggredirla con un coltello, l’ha raggiunta alla fermata del bus e l’ha seguita fino davanti a un bar, dove l’ha investita col getto d’acido che ha ferito, in modo meno grave, altre tre persone.

Bergamo, marocchino accoltella ex fidanzata
incinta e le fa perdere il bambino.
Percossa e accoltellata dal fidanzato marocchino, al punto da farle perdere il bimbo che aveva in grembo. Gli uomini della questura di Bergamo stanno indagando su un episodio di violenza avvenuto sabato sera in città ai danni di una giovane donna bergamasca di 25 anni, incinta di tre mesi. È stata la stessa vittima, subito dopo l’aggressione, a indicare alle forze dell’ordine il suo fidanzato, quarantenne, come responsabile della violenza. La polizia sta cercando il marocchino da due giorni. La ragazza di 25 anni è ora ricoverata in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Milano: peruviana ferita la volto dall’ex. È peruviana la giovane ferita con con un coltello da cucina in un appartamento di piazza Prealpi. La giovane, che presenta ferite alla testa e al volto ed è ora ricoverata in prognosi riservata al Sacco, ha chiamato la polizia prima di crollare a terra svenuta. Agli agenti del 113 è riuscita solo a dire che l’ex fidanzato l’aveva accoltellata. L’uomo sarebbe già stato denunciato in passato per episodi di stalking ai danni della giovane donna.

Salernitano investe ex fidanzata con l’auto e poi la prende a calci. Prima la investe con la propria auto, poi scende e la colpisce violentemente con calci e pugni. È accaduto a Nocera Inferiore (Salerno) dove un pregiudicato di 38 anni, Carmine Iannone, ha tentato di uccidere la sua ex fidanzata di 31 anni.L’uomo è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio e stalking ed è stato rinchiuso nel carcere di Salerno. A quanto si è appreso, Iannone che non aveva mai accettato la fine del fidanzamento, durato dieci anni, in passato si era reso protagonista di altri episodi di violenza.

31 Agosto 2010

Fonte: Ilmessaggero.it

Pubblicato su Interni, Pari Opportunita'

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About me

Classe 1984, nata e cresciuta a Roma, a Siena mi sono laureata in scienze economiche, sono stata con l’Erasmus in Germania, il Socrates in Francia, e con una Borsa di Studo negli USA a New York per seguire per 6 mesi il PhD in Economics; parlo italiano, inglese e tedesco, provo ad imparare l’arabo ed il portoghese.

L’Italia è il Paese in cui ho scelto di vivere per tutta la mia vita e che amo profondamente, anche se mi piacerebbe migliorarlo.

"E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca." (O. Fallaci)

Twitter
Follow luciapalmerini on Twitter

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Galleria Fotografica
Altre foto
Blog Stats
  • 57,884 hits
Paperblog
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: