2 giugno 2009: per una Repubblica che rispetti le donne

Noi donne siamo una risorsa importante del Paese, dall’ambito familiare e sociale a quello professionale e istituzionale.

Siamo in prima linea nell’impegno quotidiano di cura e di lavoro che svolgiamo con dedizione, competenza e serietà. Eppure oggi le donne assurgono agli onori delle prime pagine dei media se sono compiacenti verso i “potenti” e asservite ad un modello mercificato e lesivo dell’identità femminile.

Se il presupposto è questo, per le donne italiane si prefigura un futuro difficile. Non solo per la crisi economica di cui pagano, più degli uomini, lo scotto nel mercato del lavoro, ma soprattutto per la strisciante corruzione che aleggia, che gioca sull’apparenza come primo requisito dell’affermarsi, falsifica la valorizzazione dei talenti  e tradisce le persone.

Siamo alla vigilia delle elezioni europee e guardiamo all’Europa come allo spazio dove si può agire per cambiare questa mortificante situazione. Per portare avanti uno sviluppo personale e sociale basato sulle pari opportunità e sul merito.

Ma come arrivare a questo obiettivo se i contenuti, le candidate e i candidati per il Parlamento Europeo sono oscurati nei media, da un lato  dai “finti candidati” che non andranno a Bruxelles e dall’altro dalla insopportabile telenovela che purtroppo riguarda la quarta carica dello Stato.

Se a questo si aggiunge il malizioso bizantinismo con cui sono applicate le regole per i passaggi televisivi, non stupisce la perdurante disinformazione dei cittadini sulle elezioni europee.

Non esiste il confronto tra opinioni diverse, non è permesso un  incontro aperto: ma, ci domandiamo, l’Europa non è il nostro futuro? E le donne non hanno, come sempre, la responsabilità educativa nei confronti dei cittadini d’Europa?

In una fase critica dell’Italia, che vede le donne reali alle prese con l’impoverimento delle famiglie, con la precarietà o la perdita del lavoro, con la riduzione delle risorse pubbliche nell’istruzione, nella formazione e nel welfare, si parla d’altro, si censurano i loro progetti e le loro aspettative.

Diamo voce alle donne concrete, serie, costruttive, parliamo dei talenti delle donne impegnate in battaglie responsabili per il  futuro dell’Europa, che interessa soprattutto i giovani e le famiglie.

Il 2 giugno 1946 le donne italiane hanno esercitato per la prima volta il diritto di voto, contribuendo alla nascita della Repubblica Italiana. Un diritto che oggi sembra scontato eppure è stato una conquista difficile. Oggi, 63 anni dopo, i principi costituzionali di uguaglianza, diritto al lavoro, dignità della persona appaiono ancora ampiamente inattuati e i toni della campagna elettorale in corso ne sono un’ennesima dimostrazione.

Noi donne insignite di onorificenze al merito della Repubblica; noi donne impegnate nelle Istituzioni, nelle professioni e nel sociale; noi donne candidate al Parlamento Europeo; vogliamo che il 2 Giugno, Festa della Repubblica,  sia un’occasione per riaffermare il ruolo che la donna ha avuto nella costruzione della Repubblica Italiana.

Chiediamo agli uomini delle Istituzioni e della politica di condividere le ragioni e il senso profondo di questo Appello e di impegnarsi con noi per non tradire la fiducia e le aspettative delle nuove generazioni.

Silvia Costa                                                              Grande Ufficiale  della Repubblica

Maria Luisa Spaziani                                                Cavaliere di Gran Croce della Repubblica

Elena Doni                                                               Grande Ufficiale  della Repubblica

Maria Bianca Bosco Tedeschini  Lalli                      Grande Ufficiale  della Repubblica

Suor Eugenia Bonetti                                               Commendatore della Repubblica

Linda Laura Sabbadini                                             Commendatore   della Repubblica

Anna Maria Fecchio Comito                                    Commendatore della Repubblica

Paola Spada                                                            Commendatore della Repubblica

Rosa Valentino                                                         Commendatore   della Repubblica

Gigliola Zecchi                                                         Commendatore della Repubblica

Maria Josè Mendes Evora                                      Cavaliere della Repubblica

Maria Marta Farfan                                                  Cavaliere  della Repubblica

Clarice Felli                                                              Cavaliere della Repubblica

Patricia Adkins Chiti                                                 Ufficiale  della Repubblica

Susanna Diku Mbiye                                               Ufficiale  della Repubblica

Hanno aderito all’Appello ad oggi:

CANDIDATE AL PARLAMENTO EUROPEO

Patrizia Toia                                                             Parlamentare  Europea

Maria Grazia Pagano                                               Parlamentare  Europea

Natalia Maramotti                                                    Componente Direzione Nazionale PD

Rita Borsellino                                                          Senatrice

PARLAMENTARI E RAPPRESENTANTI  ENTI LOCALI

Emanuela Baio                                                        Senatrice

Paola Binetti                                                             Senatrice

Vittoria Franco                                                         Senatrice

Albertina Soliani                                                       Senatrice

Mariapia Garavaglia                                                Senatrice

Letizia DeTorre                                                        Deputato

Maria Coscia                                                            Deputato

Marianna Madia                                                       Deputato

Luciana Pedoto                                                        Deputato

Cristina De Luca                                                      già Sottosegretario Politiche Sociali

Monica Cirinnà                                                         Consigliere Comunale   Roma

Lucia Dutto                                                               Sindaco di Manziana

Rita Salvatori                                                           Presidente Commissione Elette 3° Municipio

Valentina Grippo                                                      Assessore Scuola 3° Municipio

Maria Grazia Lancellotti                                           Consigliere 5° Municipio

Federica Rampini                                                    Consigliere 4° Municipio

Franca Cipriani                                                        Consigliere Parità Provincia di Roma

Annalisa Secchi                                                       Delegata Cultura I Municipio

Donatina Persichetti                                                 Presidente Consulta Femminile Regione Lazio

PROFESSIONISTE E RAPPRESENTANTI ENTI E ASSOCIAZIONI

Patrizia Dadò                                                           Docente Universitaria

Francesca Brezzi                                                     Docente Università Roma 3

Fabrizia Abbate                                                        Docente Università Lumsa e Roma 3

Marisa D’Alessio                                                      Docente Università La Sapienza

Fiorenza Taricone                                                    Docente Università Cassino

Francesca Danese                                                  Presidente Centro Servizi Volontariato Lazio

Benedetta Castelli                                                    Vice Presidente Nazionale ANDE

Paola Panerai                                                          Segretario Generale CISL Pensionati Roma

Gabriella Carnieri Moscatelli                                    Presidente Telefono Rosa

Paola Lattes                                                             Vice Presidente Telefono Rosa

Paola Barbieri                                                          Presidente Fondazione Risorsa Donna

Barbara Scaramucci                                               Direttore Teche Rai

Sabrina Florio                                                           Imprenditrice

Marisa Ranieri Panetta                                            Giornalista e archeologa

Anna Boccaccio                                                      Responsabile Relazioni Esterne BNL

Nella Condorelli                                                        Direttrice Women in the City

Giulia Urso                                                               Giornalista Radio Europa

Costanza Fanelli                                                      Responsabile Casa Internaz. Delle Donne

Simona Marchini                                                      Attrice e Gallerista

Maitè Bulgari                                                            Artista

Miranda Martino                                                       Artista dello  spettacolo

Gabriella Pistone                                                      Presidente Terme di Acqui

Monica Guerritore                                                    Attrice

Giulia Alberico                                                          Scrittrice

SE ANCHE TU VUOI ADERIRE ALL’APPELLO INVIA UNA MAIL A: info@silviacosta.it

Pubblicato su Interni, Pari Opportunita', Politica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

About me

Classe 1984, nata e cresciuta a Roma, a Siena mi sono laureata in scienze economiche, sono stata con l’Erasmus in Germania, il Socrates in Francia, e con una Borsa di Studo negli USA a New York per seguire per 6 mesi il PhD in Economics; parlo italiano, inglese e tedesco, provo ad imparare l’arabo ed il portoghese.

L’Italia è il Paese in cui ho scelto di vivere per tutta la mia vita e che amo profondamente, anche se mi piacerebbe migliorarlo.

"E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca." (O. Fallaci)

Twitter
Follow luciapalmerini on Twitter

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Galleria Fotografica
Altre foto
Blog Stats
  • 57,900 hits
Paperblog
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: